Un Product Manager con un passato nella ricerca

Persone

Lo scienziato dei materiali Wilhelm Watzke ha iniziato la sua carriera in tesa nel laboratorio di ricerca – per poi approdare con successo in un nuovo dipartimento: il Marketing.

Chiunque cerchi il suo nome su Google, s’imbatterà nel termine “inventore”. Nel registro dell’Ufficio europeo dei brevetti, Wilhelm Watzke riporta il numero identificativo “EP2684927A2”. In collaborazione con due colleghi, l’ingegnere laureato in scienza dei materiali ha sviluppato un nastro adesivo per migliorare la protezione dei bordi in vetro, soprattutto sui pannelli solari – un’innovazione registrata nel 2013 dal suo datore di lavoro tesa. Con essa Wilhelm Watzke ha fornito il suo contributo alla lunga serie di successi dell’azienda, che nel corso della sua storia ha registrato svariati brevetti. Non a caso attualmente sono disponibili sul mercato 7.000 diversi tipi di nastri adesivi, sia per applicazioni industriali che domestiche.

Wilhelm Watzke
Wilhelm Watzke

Presso l’azienda specializzata in prodotti adesivi tesa, Wilhelm Watzke lavora come International Product Manager dal 2017. Il suo ambito di responsabilità include lo sviluppo di soluzioni adesive per il settore dei materiali da costruzione – in stretta collaborazione con clienti, laboratori, fabbriche e personale di vendita. L’ingegnere laureato in scienza dei materiali ha iniziato la sua carriera nell’azienda nel 2011, dapprima lavorando in Product and Technology Development per sei anni. Nato a Berlino, ha studiato ingegneria delle materie plastiche e dei materiali a Osnabrück, Stenden (Paesi Bassi) e a Pittsburg (USA). Parlando della sua esperienza, il 35enne sottolinea: “tesa è molto propensa alla promozione dei percorsi interfunzionali, pertanto offre ottime prospettive soprattutto ai giovani laureati.”

Una decisione presa d’istinto

Nel frattempo, l’ex inventore si è reinventato. Dopo essersi unito a tesa nel 2011 – e dopo due anni in Product Development e quattro in Application Technology – l’ingegnere laureato in scienza dei materiali è passato a Product Management. La sua mansione dal 2017: International Product Manager, con focus sul settore dei materiali da costruzione. “Non appena mi si è presentata questa opportunità, l’ho colta praticamente d’istinto,” dice Watzke sottolineando quanto gli piaccia imparare cose nuove.

“Mentre nella ricerca solevo concentrarmi su pochi progetti e problemi specifici, ora devo destreggiarmi contemporaneamente con tante questioni.”

Wilhelm Watzke

International Product Manager

20200218_211438_kl-e1593157464272

Un percorso d’apprendimento estremamente impervio

Ogni carriera conosce i suoi alti e bassi, certo, ma di fronte al cambiamento Wilhelm non si è mai tirato indietro: “Il mio percorso d’apprendimento è stato però estremamente impervio, in quanto il lavoro nella gestione prodotti è molto diverso dalle mansioni di laboratorio. Mentre nella ricerca solevo concentrarmi su pochi progetti e problemi specifici, ora devo destreggiarmi contemporaneamente con tante questioni, inoltre devo interfacciarmi molto più da vicino con i clienti e con l’attività quotidiana. Le scadenze da rispettare per incarichi e risposte sono spesso molto strette,” spiega il 35enne. Ciò che gli viene in aiuto è la sua abilità di tradurre gli aspetti tecnici in parametri utili per il marketing. È questo il caso, ad esempio, di un progetto attualmente in corso in collaborazione con un cliente, in cui sta sviluppando un nastro adesivo ignifugo per uso interno. Per incarichi di questo tipo, Wilhelm Watzke si mantiene in contatto costante con i suoi colleghi di Research, Production e Sales.

815

è il numero di tipi di nastri adesivi

venduti da tesa nel settore dei materiali da costruzione

Libertà d’azione

Oltre alla più ampia rete di contatti e alla più profonda comprensione dei processi aziendali, del suo lavoro apprezza in maniera particolare la possibilità di portare avanti le sue idee: “La tanto citata ‘libertà d’azione’ in tesa esiste davvero. Nonostante tutto lo stress, nella Gestione prodotti questa libertà può essere pienamente vissuta, anche se bisogna munirsi di una sana dose di resilienza.”. Questo è anche il messaggio che desidera trasmettere ai suoi colleghi. “A loro lo dico sempre: i nastri adesivi di per sé sono noiosi, ma il vario modo in cui è possibile impiegarli rappresenta una sfida estremamente motivante. Da tesa puoi davvero esplorare i settori più diversi, il che la rende un datore di lavoro estremamente interessante.”. A proposito di libertà d’azione: a ottobre, Wilhelm Watzke ha iniziato a frequentare un master part-time in economia aziendale ad Amburgo. Lo si potrebbe definire un avventuriero, anche senza sapere che nel 2019 si è cimentato in un tour di diverse settimane tra la Malesia e la Thailandia, in sella alla sua bicicletta. Al momento sta approfondendo un’altra emozionante materia di studio: il congedo parentale con suo figlio Louis, nato a marzo.

 

 

 

 

Zeichenfläche-2
20191216_141447_kl-e1593081678893

Volti e storie

tesa offre percorsi professionali non solo verticali, ma anche orizzontali. Chi sono i dipendenti che hanno fatto carriera seguendo percorsi alternativi? Cosa li ha motivati? Quali consigli danno agli altri? Queste e altre domande troveranno risposta in una serie di articoli su tesa.insights. In ordine casuale, vi presenteremo i protagonisti del variegato mondo del lavoro di tesa. Informazioni generali su tesa come datore di lavoro: